I risultati evidenziano che il rischio di insicurezza alimentare nella Silicon Valley potrebbe essere più impegnativo rispetto al culmine della pandemia

Mette in risalto:

  • Un recente sondaggio tra i clienti di Second Harvest of Silicon Valley mostra che l'aumento dei costi e gli alti prezzi del gas stanno mettendo a dura prova le famiglie locali, con 93% che ha riferito di aver acquistato meno cibo a causa dell'impatto dell'inflazione.
  • Il numero di clienti che hanno riferito di essere preoccupati per il pagamento dell'affitto o del mutuo il mese prossimo ha visto un aumento di 25% rispetto allo scorso anno.
  • Più di 60% dei clienti intervistati hanno riferito di aver risparmiato meno di $250 in questo momento.
  • L'aumento del bisogno è per certi versi più impegnativo che durante la pandemia, quando l'aumento del bisogno era dovuto principalmente alla perdita di posti di lavoro, perché i prezzi inflazionistici sono ora il principale motore e questo non mostra segni di diminuzione.

SAN JOSE, California, 27 settembre 2022 — Second Harvest of Silicon Valley ha pubblicato oggi i risultati di un nuovo sondaggio tra i clienti che mostra che le famiglie locali sono duramente colpite dall'inflazione e dall'alto costo del gas, con 93% di intervistati che hanno riferito di aver comprato meno cibo a causa di questi fattori. Inoltre, più di 60% hanno riferito di avere meno di $250 di risparmio in questo momento e 73% hanno affermato di essere preoccupati di poter pagare l'affitto o il mutuo del prossimo mese: un 25% ha superato il numero di clienti che hanno indicato tale preoccupazione l'anno scorso.

"Questi risultati sono molto preoccupanti mentre ci avviciniamo alle festività natalizie, quando in genere sperimentiamo un aumento del numero di famiglie in cerca di assistenza alimentare", ha affermato Leslie Bacho, CEO di Second Harvest of Silicon Valley. “In un certo senso, questo è più impegnativo di quello che abbiamo sperimentato durante il culmine della chiusura. Sebbene la perdita del lavoro sia stata tragica, sembrava ancora temporanea. Ora, mentre le famiglie lottano ancora per tornare su un terreno solido dopo la devastazione finanziaria della pandemia, questi prezzi inflazionistici non mostrano alcun segno di diminuzione. Le famiglie stanno davvero lottando a causa di queste pressioni economiche e stiamo assistendo all'impatto delle nostre distribuzioni di generi alimentari gratuite".

Il numero di persone servite da Second Harvest è raddoppiato durante la pandemia - da 250.000 a 500.000 al mese - e continua a rimanere estremamente alto con una media di circa 450.000 al mese. Anche prima della pandemia e dell'inflazione record, i lavoratori a basso salario stavano già facendo fatica a sbarcare il lunario in uno dei posti più costosi del paese.

"O la mia macchina mangia o lo faccio io", ha detto Irma, un cliente di Second Harvest, parlando di come l'aumento dei prezzi della benzina l'ha influenzata. “Faccio il mio lavoro, vado a lavorare, ma a volte non basta”.

"Lo vediamo ogni giorno sui volti dei nostri clienti", ha affermato Bacho. “Sono costretti a fare compromessi e stanno scegliendo tra cibo, gas e altre necessità come affitto e medicine. Le famiglie a basso reddito sono particolarmente vulnerabili agli incredibili aumenti dei prezzi che stiamo vivendo perché cibo e carburante rappresentano una percentuale così grande del loro budget. Il cibo è una delle prime aree in cui le persone tagliano il proprio budget quando i soldi sono limitati".

Inoltre, i programmi di sostegno alla pandemia come il credito d'imposta per i bambini, lo sgravio per l'affitto e l'aumento dei benefici CalFresh sono scomparsi o sono stati gradualmente eliminati, ponendo ulteriore stress sulle famiglie a basso reddito. La sola scadenza del credito d'imposta figlio ha portato a una stima 41% aumento nella povertà infantile tra dicembre 2021 e gennaio 2022 secondo i ricercatori del Center on Poverty and Social Policy della Columbia University.

"Questo è denaro reale che mancano alle famiglie a basso reddito con bambini", ha detto Bacho. “La matematica semplicemente non torna. Quando gli altri programmi di supporto alla pandemia verranno gradualmente eliminati, prevediamo che i nostri servizi aumenteranno di nuovo".

Come ottenere aiuto?
Second Harvest può collegare le persone a una varietà di risorse alimentari, comprese le proprie distribuzioni di generi alimentari tenute in collaborazione con le organizzazioni comunitarie nelle contee di Santa Clara e San Mateo. La banca alimentare fornisce anche supporto per l'iscrizione a programmi di assistenza alimentare finanziati a livello federale come CalFresh. Chiunque abbia bisogno di cibo dovrebbe chiamare la hotline multilingue Food Connection di Second Harvest al numero 1-800-984-3663, dal lunedì al venerdì, dalle 8:00 alle 17:00, oppure visita shfb.org/GetFood. Il personale parla inglese, spagnolo, vietnamita, cantonese, mandarino e tagalog. L'interpretazione a tre è disponibile per le altre lingue.

Come dare aiuto
Individui, aziende e organizzazioni possono avere un enorme impatto con un regalo finanziario. Una donazione $50 aiuta a fornire cibo sufficiente per 100 pasti. Anche Second Harvest ha bisogno di volontari. Per essere coinvolti, visita shfb.org per donare online o trovare opportunità di volontariato, oppure chiamare 1-866-234-3663.

Informazioni sul secondo raccolto della Silicon Valley

Fondata nel 1974, Second Harvest of Silicon Valley è una delle più grandi banche alimentari della nazione e un leader senza scopo di lucro di fiducia nel porre fine alla fame locale. L'organizzazione distribuisce generi alimentari nutrienti attraverso una rete di quasi 400 partner presso siti drive-thru e walk-up nelle contee di Santa Clara e San Mateo. A causa del costo proibitivo della vita nella Silicon Valley e della recessione economica causata dalla pandemia di COVID-19, Second Harvest ora serve una media di 450.000 persone ogni mese. Second Harvest collega anche le persone ai programmi nutrizionali federali e ad altre risorse alimentari e sostiene politiche contro la fame a livello locale, statale e nazionale. Per saperne di più su come Second Harvest sta rispondendo all'incredibile quantità di necessità nella Silicon Valley, visita shfb.org.

Se stai affrontando questioni legate alla fame nella Silicon Valley, possiamo fornire portavoce esperti che possono parlare del panorama locale.

Si prega di contattare Diane Baker Hayward a dbakerhayward@shfb.org o 408-266-8866, ext. 368.

Visita la nostra Newsroom