Le donazioni sono in calo, ma il fabbisogno rimane elevato poiché molte famiglie locali faticano a riprendersi dalla crisi economica causata dalla pandemia.

Mette in risalto:

  • L'obiettivo annuale della raccolta fondi di Second Harvest è stato fissato quest'anno a $81 milioni senza precedenti per aiutare a coprire i costi monumentali della fornitura di cibo a una media di 450.000 persone ogni mese: 80% in più di quelle che servivano prima della pandemia
  • I lavoratori a basso salario che già riuscivano a malapena a sbarcare il lunario a causa dell'alto costo della vita stanno lottando per riprendersi dalla crisi economica causata dalla pandemia. Anche le famiglie sono state duramente colpite al supermercato con i costi alimentari in aumento di 5,3% nell'ultimo anno.
  • Sono assolutamente necessarie donazioni finanziarie e volontari per coprire l'aumento delle spese operative e dei costi alimentari e per sostenere la risposta del banco alimentare ai continui livelli di elevato bisogno.
  • Individui, aziende e organizzazioni possono aiutare donando denaro e facendo volontariato. Per ulteriori informazioni, visitare shfb.org o chiamare il numero 1-866-234-3663. Ogni dollaro donato ha un impatto: $50 aiuta a fornire cibo sufficiente per 100 pasti.

Mentre la crisi economica causata dalla pandemia continua a colpire le famiglie locali, Second Harvest of Silicon Valley sta lanciando un appello per donazioni in denaro invece delle donazioni di cibo che molti pensano in questo periodo dell'anno. Una delle più grandi banche alimentari della nazione, Second Harvest continua a servire una media di 450.000 persone ogni mese, un aumento di 80% rispetto ai livelli pre-pandemia. Allo stesso tempo, le donazioni sono diminuite negli ultimi mesi, lasciando la banca del cibo con un deficit di fondi verso la stagione delle donazioni natalizie, che è un momento critico per la banca del cibo. L'obiettivo di raccolta fondi dell'organizzazione per l'intero anno è stato fissato a $81 milioni senza precedenti per aiutare a soddisfare la crescente necessità.

"Generalmente aumentiamo circa la metà delle nostre entrate durante le vacanze e quest'anno sentiamo ulteriore pressione poiché le donazioni finanziarie sono rallentate", ha affermato Leslie Bacho, CEO di Second Harvest of Silicon Valley. “Mentre la comunità è stata incredibilmente generosa quando abbiamo intensificato le nostre operazioni per soddisfare questo drammatico aumento del bisogno, nel tempo abbiamo assistito a un ammorbidimento delle donazioni in denaro. Molte persone stanno vivendo un ritorno alla normalità e potrebbero non sapere quante famiglie sono ancora nel bel mezzo di una crisi economica e continueranno ad aver bisogno del nostro aiuto negli anni a venire”.

I lavoratori a basso salario che stavano già lottando per permettersi l'affitto e pagare il cibo in uno dei luoghi più costosi del paese sono stati colpiti in modo sproporzionato dall'impatto della pandemia sull'economia. Anche prima che le attività chiudessero e le persone perdessero il lavoro a causa del COVID-19, una persona su quattro nella Silicon Valley era a rischio fame.

Ora queste stesse famiglie vengono colpite duramente al supermercato poiché i costi del cibo sono aumentati di 5,31 TP1T nell'ultimo anno, secondo l'indice dei prezzi al consumo (CPI). Carni, pollame, pesce e uova sono aumentati di 10,51 TP1T ad ottobre.

"Anche altri costi come la benzina sono aumentati, rendendo ancora più difficile per le famiglie locali sbarcare il lunario", ha detto Bacho. “Molti nella nostra comunità hanno esaurito i loro risparmi e stanno affrontando tempi incerti. Sappiamo in base a ciò che abbiamo visto dopo la Grande Recessione che passerà molto tempo prima di vedere il numero di persone che serviamo diminuire in modo significativo, se mai. Dobbiamo prepararci per una lunga ripresa, e ciò significa che dobbiamo continuare a raccogliere fondi sufficienti per soddisfare questa crescente necessità".

Dopo che è stato ordinato il rifugio sul posto, Second Harvest ha rapidamente intensificato le sue operazioni per far fronte al drammatico aumento del numero di persone che hanno cercato assistenza alimentare, molte delle quali si sono trovate ad averne bisogno per la prima volta. La banca alimentare ha semplificato i suoi processi, ha aggiunto altri 15 camion alla sua flotta, ha aperto un quarto magazzino e ha aumentato il suo personale di quasi 40%, tra le altre modifiche.

"Il nostro budget è quasi raddoppiato per tenere il passo con il drammatico aumento della domanda, che rimane elevata", ha aggiunto Bacho. “Durante la nostra risposta alle emergenze negli ultimi 18 mesi, abbiamo fatto tutto il necessario per soddisfare le necessità. Ora dobbiamo sostenere questo sforzo andando avanti se vogliamo garantire che tutti nella nostra comunità abbiano accesso al cibo nutriente di cui hanno bisogno per rimanere sani e prosperare. Non puoi nemmeno iniziare a tirarti fuori da un buco finanziario se sei stressato da come soddisferai i tuoi bisogni di base e metterai il cibo in tavola.

Fai donazioni in denaro e ospita unità alimentari virtuali invece di donare cibo

Second Harvest ha posto fine alle tradizionali unità di raccolta del cibo con i barili in modo che possa continuare a funzionare nel modo più efficiente e sicuro possibile. Per maggiori dettagli sulla decisione del banco alimentare, visita Second Harvest's blog.

Il modo migliore per sostenere Second Harvest è fare una donazione in denaro, avviare una campagna alimentare virtuale per raccogliere fondi o fare volontariato presso un magazzino Second Harvest o un sito di distribuzione di cibo.

Dona fondi

Individui, aziende e organizzazioni possono avere un enorme impatto facendo un regalo finanziario. In effetti, una donazione $50 aiuta a fornire cibo sufficiente per 100 pasti. Per sostenere la campagna,donare online oppure chiama 1-866-234-3663.

Ospita un'unità virtuale

Le unità alimentari virtuali possono essere divertenti quanto le unità alimentari tradizionali senza la necessità di raccogliere fisicamente il cibo. Gli organizzatori possono fissare un obiettivo, creare facilmente la propria pagina di raccolta fondi personalizzata con elementi visivi e chiedere ai propri amici, familiari e colleghi di contribuire. Scopri di più o per avviare un'unità virtuale

Volontario

I volontari sono fondamentali per garantire che il cibo nutriente continui a fluire nella comunità. L'anno scorso i volontari hanno contribuito con 208.000 ore di servizio, l'equivalente di 100 dipendenti a tempo pieno. Ci sono diversi modi per fare volontariato con Second Harvest, tra cui:

  • Aiutare a ordinare e confezionare prodotti freschi nel nostro Cypress Center a nord di San Jose.
  • Volontariato in una delle nostre distribuzioni alimentari comunitarie all'aperto, che si possono trovare in quasi tutti i quartieri della Silicon Valley.
  • Diventare un autista volontario che effettua consegne a domicilio ad anziani e adulti costretti a casa nelle contee di Santa Clara o San Mateo.

I volontari devono avere almeno 14 anni. Tutte le opportunità di volontariato aperte possono essere trovate online utilizzando il nostro calendario iscrizioni volontarie.

Come ottenere aiuto?

L'aiuto è disponibile per chiunque abbia bisogno di cibo nutriente, anche se non ne ha mai avuto bisogno prima. Second Harvest collega le persone a una varietà di diverse risorse alimentari, comprese le proprie distribuzioni di generi alimentari tenute in collaborazione con organizzazioni comunitarie in tutta Santa Clara e nella contea di San Mateo. La banca del cibo fornisce anche supporto per l'iscrizione a programmi di assistenza alimentare finanziati dal governo federale come CalFresh. Per saperne di più, chiama la hotline multilingue Food Connection di Second Harvest al numero 1-800-984-3663, dal lunedì al venerdì, dalle 8:00 alle 17:00 o visita il nostro Prendi del cibo pagina. Il personale parla inglese, spagnolo, vietnamita, cantonese, mandarino e tagalog. L'interpretazione a tre vie è disponibile per altre lingue.

Informazioni sul secondo raccolto della Silicon Valley

Fondata nel 1974, Second Harvest of Silicon Valley è una delle più grandi banche alimentari della nazione e un leader di fiducia senza scopo di lucro nel porre fine alla fame locale. L'organizzazione distribuisce generi alimentari nutrienti attraverso una rete di oltre 300 partner nei siti drive-thru e walk-up nelle contee di Santa Clara e San Mateo. A causa del costo della vita proibitivo nella Silicon Valley e della recessione economica causata dalla pandemia di COVID-19, Second Harvest serve ora una media di 450.000 persone ogni mese, un aumento di 80% rispetto ai livelli pre-pandemia. Second Harvest collega anche le persone ai programmi nutrizionali federali e ad altre risorse alimentari e sostiene politiche contro la fame a livello locale, statale e nazionale. Per saperne di più su come Second Harvest sta rispondendo all'incredibile quantità di bisogni nella Silicon Valley, visita shfb.org.

Se stai affrontando questioni legate alla fame nella Silicon Valley, possiamo fornire portavoce esperti che possono parlare del panorama locale.

Si prega di contattare Diane Baker Hayward a dbakerhayward@shfb.org o 408-266-8866, ext. 368.

Visita la nostra Newsroom